10/10/2017 Ultima Notizia:  Nuove tabelle presso manufatti di linea    20/10/2017 Ultima Immagine:  Favaro Stazione principale nel 1939
  La Storia     
Associazione FerroviaBiellaOropa
 
 
La Storia

Il Santuario di Oropa (Biella) è certamente il più famoso del Piemonte e si trova a circa mt. 1200 s.l.m.e lo si vuole fondato da S. Eusebio nel sec. IV.
Non si tratta solo di un santuario nel senso stretto del termine ma di una serie di costruzioni edificate in epoche diverse tra il XVII ed il XX secolo e raccordati tra di loro da balaustre, porticati e scale in stile barocco. 

Il centro del grandioso impianto sono le due chiese dedicate alla Madonna: l'antica e la nuova. La costruzione di quest'ultima fu terminata nel 1960.

Oropa dista da Biella solo 14 chilometri ma la strada non agevole e l'insorgere di impianti termali in zona, suggerirono ad una compagnia belga l'dea di una tranvia. Ciò accadeva sul finire del secolo dell'800 quando la motorizzazione privata era inimmaginabile ed invece era tanta la voglia di andare. Alla Compagnia Belga non fu dato credito. Fu infatti il progetto del geometra Perrone che potè essere realizzato dalla neonata società "SABOTE".

I lavori durarono circa due anni e la tranvia BIELLA OROPA potè essere inaugurata il 4 luglio 1911.

Il percorso era di km 14,250 con un dislivello di ben 740 mt. ed era stato costruito quasi interamente attraverso prati e boschi. Questa caratteristica le valse l'appellativo di "ardita d'Italia". La stazione inferiore di Biella era situata di fronte a quella della ferrovia Biella Santhià.

Ad Oropa  invece entrava addirittura nel primo cortile del Santuario dove terminava la sua corsa.

Una volta entrata a regime, la tranvia godette di un clamoroso e crescente successo. 

Uscì praticamente indenne dalla guerra. Infatti proprio nel 1945 con quasi 2 milioni di passeggeri trasportati in un anno, raggiunse il massimo di capacità nella sua storia.


L'arrivo degli anni '50 e con loro la necessità di rinnovare in totalità gl'impianti, incominciarono a far considerare la possibilità dell'impiego di autobus in luogo dei tram. Del resto la crescente motorizzazione sempre più prepotente, fecero anche notare che la linea tranviaria occupava parte della carreggiata nelle zone dove vi transitava a lato.

Così il 29 Marzo del 1958 e con molti rimpianti degli utenti e dei biellesi, la Biella Oropa cessava il proprio esercizio dopo 45 anni di più che onorato servizio.